New England in moto. Live free or die (vivi libero o muori)


Un viaggio in moto per ammirare i colori del foliage e le stravaganze di Halloween. Un itinerario che ci porta alla scoperta del New England.

Regno Unito
English version

Se dovessi dare un titolo al nostro ultimo viaggio, non avrei dubbi sulla scelta: “Live free or die”; questo è il motto del New Hampshire, uno dei sei stati del New England, regione collocata nella parte nordorientale degli States. A pensarci, è anche il nostro motto o di chi, come noi, ama vivere appieno ogni momento che la vita offre. È questa la sensazione provata nell’intraprendere un’avventura in moto e, in particolare, quella che abbiamo vissuto nei dieci giorni trascorsi ad ammirare l’esplosione dei colori di tonalità pastello delle foglie degli alberi decidui che offre il suggestivo e incantevole fenomeno autunnale del foliage (fogliame).

Il nostro itinerario

Dopo un breve soggiorno a Boston, per esplorare le radici storiche su cui hanno gettato le fondamenta gli Stati Uniti d’America, e ritirata una Electra Glide di colore rosso in perfetta sintonia con i colori autunnali, abbiamo percorso la costa settentrionale del Massachusetts, attraversato il New Hampshire fino a raggiungere il villaggio di pescatori di Bar Harbor, nel Maine. È una rotta che porta verso i misteri delle streghe di Salem, a visitare le strette strade acciottolate di Portland, alla scoperta dei fantastici fari a Cape Elizabeth e ad arrampicate all’Acadia National Park.

U.S.A. - New Hampshire - Weirs Beach
U.S.A. – New Hampshire – Weirs Beach

Oltre allo spettacolo della natura questo periodo offre la possibilità di ammirare i festeggiamenti per Halloween. È uno spettacolo vedere le case e i giardini addobbati con zucche gigantesche, scheletri e streghe. Siamo rimasti attratti da un giardino invaso di palloni a forma di moto e biker in versione zombi nonché da un ragazzo, dai denti da vampiro, a passeggio con un gatto con ali da pipistrello.

U.S.A. - Massachusetts - Salem
U.S.A. – Massachusetts – Salem

Lasciata la costa, è il momento di scoprire le White Mountains che hanno il bianco nel nome ma in autunno indossano luminose sfumature, dal rosso al giallo, che risplendono sotto una corona di cime rocciose. L’itinerario da non perdere è la Kancamagus Hwy, una strada di montagna che si snoda fra scenari emozionanti tra Lincoln e Conway.

Ultima sosta a Lake Winnipesaukee (dall’indiano sorriso del grande spirito) il più grande lago del New Hampshire e siamo di nuovo a Boston. Ancora un giro in città prima di ritornare alla routine di tutti i giorni per assaporare l’american’s style ammirando i ragazzi che ballano la breakdance per strada.

Torniamo a casa con un bagaglio in più; non serve imbarcarlo, perché pieno solo delle sensazioni che il New England ci ha fatto vivere e che nessuno ci toglierà mai.

Ringraziamenti

Articolo pubblicato su LowRide Lifestyle Magazine (leggi qui l’articolo). Ringrazio Marco di America in Moto per l’organizzazione di questo viaggio.

macchina fotograficaVai alla galleria fotografica

Pellicola cinemaVai al filmato

Se ti è piaciuto l’articolo vota con le stelle ⭐️ e lascia un commento.

4 Comments

  1. Claudia B. Voce del Verbo Partite

    Questo è il viaggio che avremmo dovuto fare, prima di venir risucchiati dalla Thailandia: Boston e il Maine, purtroppo in agosto perché non possiamo assentarci nel periodo del foliage. Con la speranza di trovare comunque qualche colore d’inizio autunno! Mi sono persa nella tua galleria fotografica, nelle descrizioni e, se il 2018 ci porterà verso questa destinazione, terrò fermi i tuoi consigli di visita. Anzi, se non ti spiace magari ti stresso per avere qualche informazione in più!
    Complimenti,
    Claudia B.

    Liked by 1 persona

  2. Diletta

    Questo viaggio è un mio sogno nel cassetto, spero di poterlo realizzare anche io prima o poi!
    Certo che negli USA sono proprio strambi a volte… il ragazzo con i denti da vampiro e il gatto pipistrello, LOL.
    Io sono stata a Chicago ormai 7 anni, proprio in questo periodo, ed è stato bellissimo vedere le case in periferia addobbate con zucche, scheletri e lapidi in giardino. Esagerati come sempre gli americani! 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...